Un nuovo nome tra gli stagisti

Dario Lombardo di Messina, 27 anni, subentra a Paolo Cutroni nel gruppo di giovani talenti che hanno “conquistato” lo stage nell’assistenza alla regia di Sergio Maifredi, direttore artistico del Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto, per la realizzazione dello spettacolo d’apertura della nuova Stagione, “Le parole volano. Festa della lettura pubblica” con Tullio Solenghi, Massimo Wertmuller, Roberto Alinghieri e Rosario Lisma in cartellone il 23 settembre alle ore 21 nel Parco della Villa Primo Levi.
Allievo dell’Actorgym di Vincenzo Tripodo, Dario è stato in scena più volte. Tra le sue aspirazione principali però c’è anche la scrittura (ha frequentato corsi, come quello di “Terremoti di carta”, e partecipato a concorsi, come “La giara”). Laureato in Scienze politiche, è in corso per la specialistica in Relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo. La “disdetta” di Cutroni – che ha dovuto rinunciare perché è stato modificato il calendario di riprese di un set cinematografico nel quale è impegnato – gli offre oggi una opportunità.
“La scelta di candidarmi – dice Dario – nasce dalla mia volontà di ricerca di un ruolo nel quale io possa rispecchiarmi appieno. Accolgo con entusiasmo la proposta del Teatro Mandanici che rappresenta allo stesso tempo un’occasione di formazione e un campo sul quale mettermi in gioco. Mi aspetto che, a conclusione di questo stage, io possa avere sviluppato un ‘occhio critico’ e attento alla realizzazione di uno spettacolo”.
Dario Lombardo si aggiunge quindi a Veronica Giambò e Martina Genovese, entrambe di 23 anni e di Barcellona Pozzo di Gotto, Graziano Molino (26 anni), anch’egli della città del Longano, e Fabio Pirrotta (25 anni, di Furnari). L’appuntamento per l’avvio ufficiale dell’esperienza di stage è per mercoledì 6 settembre alle ore 19 quando il sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Roberto Materia, il dirigente dell’Ufficio Teatro, Lucio Catania, segretario generale del Comune, e il direttore artistico Sergio Maifredi accoglieranno i cinque giovani talenti nel foyer del “Mandanici” per la firma della convenzione.

Menu