Sabato 30 novembre al Mandanici appuntamento con la grande prosa

Sabato 30 novembre alle ore 21 al Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto appuntamento con “La tempesta”, capolavoro di William Shakespeare e suo definitivo congedo dalle scene, per la regia di Roberto Andò, con Renato Carpentieri nel ruolo di Prospero (produzione Teatro Biondo Palermo).

“La tempesta” – si legge nelle note di regia – è un congegno teatrale prodigioso, in cui s’incrociano alcuni temi che prefigurano l’orizzonte della modernità: lo sguardo occidentale a confronto con quello dell’altro, la realtà e l’illusione, l’incantesimo della mente e il potere come complotto e usurpazione, il mistero della giovinezza e l’incombere della fine. Roberto Andò rilegge “La tempesta” attraverso il fluire, grandioso e imprevedibile, della mente di Prospero, assecondando l’incedere minuzioso e incalzante del suo piano per congedarsi dal mondo e iniziare la figlia Miranda alla vita e al mistero dell’esistenza. Protagonista della pièce è Renato Carpentieri, un attore giunto a quel magistero essenziale e profondo che appartiene solo ai grandi interpreti, qui affiancato da un cast affascinante e sorprendente.

“La tempesta” di William Shakespeare per la regia di Roberto Andò (produzione Teatro Biondo Palermo) è con Renato Carpentieri, Vincenzo Pirrotta, Filippo Luna, Giulia Andò, Paolo Briguglia, Paride Benassai, Francesco Villano, Gianni Salvo. La traduzione è di Nadia Fusini, l’adattamento di Roberto Andò e Nadia Fusini, le scene sono di Gianni Carluccio, i costumi di Daniela Cernigliaro, le musiche originali di Franco Piersanti, il flautista è Roberto Fabbriciani, light designer è Angelo Linzalata, il suono è a cura di Hubert Westkemper (collaborazione artistica di Alfio Scuderi, aiuto regia Luca Bargagna, scenografi realizzatori Giuseppe Ciaccio, Sebastiana Di Gesù, Carlo Gillè, assistente ai costumi Agnese Rabatti).

Menu